Home Visite Specialistiche Dove Siamo Contatti Carta dei Servizi Informativa sulla Privacy

OCT

headerImm

Dr. Franco Leonardelli



Specialista in oculistica
Esperto in diagnostica oftalmologica
Esperto in chirurgia del cristallino
Esperto in oftalmoplastica
Currriculum vitae

Che cos'è l'OCT?

È una tecnica di esame basata sull'interferometria a luce bianca a bassa coerenza, un fascio laser privo di radiazioni nocive.

A cosa serve?

L'OCT permette di ottenere delle scansioni corneali e retiniche molto precise che consentono di analizzare nel dettaglio gli strati della porzione centrale della retina (macula), del nervo ottico e della cornea. Permette di diagnosticare e seguire l'evoluzione di numerose affezioni oculari, decidere se operare e quando, decidere se eseguire iniezioni intravitreali e quando.

Chi può effettuare l'OCT?

Tutti i pazienti in cui si sospetta una patologia corneale, retinica e del nervo ottico eccetto quelli che presentano notevoli opacità della cornea o del cristallino.

L'OCT è una metodica dolorosa o pericolosa?

È un esame semplice, affidabile, non invasivo, innocuo. Il paziente guarda dentro l'obiettivo di una telecamera anche senza l'instillazione di gocce per dilatare la pupilla e non è necessaria l'iniezione di mezzi di contrasto come nella fluorangiografia. Ogni immagine è ottenuta in una frazione di secondo e l'esame completo dura circa 10 minuti e in pochi secondi si ottiene una mappa retinica a colori o in scala di grigi.

Cosa permette di vedere?

L'OCT è un esame:

e permette di:

In quali malattie è utile eseguire un OCT?